Frenulo


Frenulo corto e frenulectomia

Il frenulo linguale è un filamento di tessuto che ancora la lingua al pavimento orale.

Alcuni bambini nascono con il frenulo linguale corto: questa alterata condizione anatomica può presentarsi in vari gradi, da un frenulo solo leggermente corto fino ad arrivare a condizioni in cui la lingua non ha motilità perché molto adesa al pavimento orale.

Il frenulo linguale corto può causare disturbi durante la crescita del bambino: difficoltà nel pronunciare i suoni in cui la punta della lingua deve andare in alto, come T, L, R…, difficoltà nelle deglutizione ed essere causa di deficit occlusali importanti.

Il frenulo corto è molto diffuso, si stima che circa il 5% dei bambini lo presenti.

Nel neonato la brevità  del frenulo impedisce una corretta suzione, perciò il frenulo linguale andrebbe reciso nel più breve tempo possibile, durante i primissimi giorni di vita.

Nel caso questo problema non venga riscontrato subito, è possibile intervenire negli anni successivi rivolgendosi al pediatra, al dentista o ad una logopedista.

Per valutare se il tuo bimbo ha il frenulo corto, puoi provare a fargli tirare fuori la lingua, se la punta è bella allungata vuol dire che la sua anatomia è normale, se invece la punta assume la tipica “forma a cuore” allora significa che il frenulo è anchilosante.

Inoltre bisogna valutare il grado di movimento possibile: se il bimbo riesce a raggiungere con la punta della lingua il palato a bocca aperta, la funzionalità sarà comunque buona pur in presenza di una “lingua a cuoricino”.

Per eliminare il problema é indicato un intervento chirurgico molto semplice: è sufficiente praticare una piccola incisione trasversale del frenulo in anestesia locale ed in pochi minuti è tutto risolto.

Nella maggior parte dei casi il laser o un bisturi a risonanza molecolare sostituiscono il bisturi tradizionale; spesso non sono neanche necessari punti di sutura.

È importantissimo prima e dopo l’intervento eseguire una fisioterapia della lingua sotto la supervisione di una logopedista, onde evitare una recidiva.

Da sempre siamo un passo avanti nella prevenzione, per rendere il nostro studio un porto sicuro. Da oggi faremo di più.

1- all’ingresso verrete accolti da una receptionist che vi proverà la tempratura, vi aiuterà a compilare un apposito modulo e vi inviterà a utilizzare un disinfettante per le mani erogato da un dispenser “no touch”

2- giacche o altri indumenti verranno depositati nel guardaroba che sarà disinfettato con uno spray non lesivo per gli abiti

3- verrete fatti accomodare nelle sale d’attesa, predisposte per mantenere la distanza di sicurezza

4- dovrete indossare una mascherina chirurgica; se non ne possedete una, il dispositivo vi verrà fornito dall’incaricata

NON ACCETTEREMO PAZIENTI IN STATO FEBBRILE O SINTOMATICI! Quindi siete cortesemente invitati, nel dubbio, a contattare preventivamente la reception via telefono o e-mail

Grazie per la collaborazione!